Pappardelle fatte in casa al ragù di soia

Non è facilissimo trovare delle pappardelle senza uova, e allora perché non farsele da soli? Sono talmente semplici che vi verrà voglia di farle tutti i giorni! Pochissimi ingredienti ma moltissima soddisfazione.

Vediamo come farle.

Ingredienti per 2/3 persone:

200 gr di farina di semola di grano duro

50 gr di farina integrale

1 cucchiaio di olio EVO

1 pizzico di sale

1 spolverata di curcuma (facoltativo)

acqua q.b.

Per il ragù:

100 gr di soia granulare

1 carota

1 cipolla dorata

1 bottiglia di passata di pomodoro

olio EVO

sale marino integrale

basilico fresco

salsa di soia

vino rosso

Procedimento:

Prepariamo il ragù: più cuoce e meglio è. Se potete, fatelo anche il giorno prima…il giorno dopo è sempre più buono e saporito 🙂

Facciamo un soffritto con la carota tagliata a cubetti, la cipolla e il granulare di soia. Aggiungete un 2-3 cucchiai di salsa di soia e mescolate bene. Fate sfumare con del vino rosso e quando si sarà assorbito aggiungete la passata di pomodoro, il sale e fate andare a fuoco basso. A cottura quasi terminata aggiungete il basilico.

Ora pensiamo alle pappardelle: in una bella ciotola versate le farine, una spolverata di curcuma (facoltativa), il sale e l’olio. Aggiungete ora gradualmente l’acqua e iniziate ad amalgamare fino ad ottenere la giusta consistenza. Trasferite l’impasto su un tagliere e lavorate con le mani per qualche minuto. L’impasto deve risultare liscio ed omogeneo. Rimettetelo nella ciotola e lasciatelo riposare almeno mezz’oretta.

Per la stesura della pasta, stendetela con il mattarello su una superficie infarinata leggermente (se volete potete anche usare la macchina per fare la pasta ovviamente). Tiratela fino a che non diventa abbastanza sottile, diciamo circa un paio di millimetri.

Spolverate con la farina e arrotolate la pasta su se stessa in modo tale da formare una sorta di cilindro che dovrete tagliare per formare le nostre pappardelle.

Srotolate le girelle di pasta ottenute e disponete le pappardelle su una superficie infarinata (se necessario tagliatele a metà) e lasciatele seccare una mezz’oretta prima di cuocerle in abbondante acqua bollente salata per pochi minuti; aggiungete all’acqua di cottura un goccio di olio per far si che non si attacchino tra loro.

Scolatele e conditele con il vostro strepitoso ragù di soia. Se vi piace potete aggiungere del formaggio veg grattugiato alla fine: io ho usato il Gondino stagionato. Trovo sia perfetto per dare l’ultimo tocco di sapore al piatto.

 

No Replies to "Pappardelle fatte in casa al ragù di soia"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.