Burger di soia

Fino ad oggi avevo utilizzato il granulare di soia solo per farci il ragù o il ripieno dei ravioli e invece si può utilizzare anche per fare dei favolosi burger! 🙂

Ingredienti per 6 burgers:

200gr di granulare di soia
tamari (salsa di soia)
1 cipolla
2 carote
passata di pomodoro
sale marino integrale
pan grattato
farina di ceci
pepe
olio evo

Procedimento:

Versate il granulare di soia in una pentola dove avrete fatto bollire dell’acqua, non troppa, per farlo reidratare. Nel frattempo fate soffriggere in una padella con un goccio di olio le carote e la cipolla tritate.
Quando la soia è pronta unitela al soffritto, aggiungete il tamari, un pizzico di sale e il pepe e mescolate bene il tutto per amalgamare i sapori. A questo punto aggiungete 1 bicchiere di passata di pomodoro, mescolate e fate andare ancora per qualche minuto.
Versate tutto in una bella zuppiera capiente e lasciate raffreddare un pò. Per far si che i burger risultino abbastanza compatti e legati, aggiungete pan grattato e farina (io ho usato quella di ceci) q.b.
Formate ora i vostri burger (io ho utilizzato un burger maker comodissimo) e fate cuocere in padella con un goccio di olio. Se preferite, potete cuocerli anche in forno. Buonissimi!
Si possono anche congelare e poi cuocere in padella o in forno direttamente, senza farli prima scongelare.

 

 

3 Replies to "Burger di soia"

  • comment-avatar
    lui la plume 25 gennaio 2018 (13:14)

    Oggi mia moglie mi ha preparato un piatto con un hamburger circondato da verdure varie.
    Non discuto sul sapore o altro ma trovo scorretto travestire una verdura da carne.
    È solo a causa di questo “travestimento” che ho chiesto di non prepararmi più quel tipo di prodotto.

    Vi sono dei prodotti alimentari realizzati dall’industria con forme strane ed allora cosa osta ad impastare a forma di zucchina … una zucchina?

    Già si possono commercializzare insetti ad uso alimentare, molti cercano questi prodotti forse lo faremo tutti ma pensare che un hamburgher di soia ci viene rifilato nel piatto con la forma di un hamburgher tradizionale e pensare che potrebbe anche essere fatto con scarafaggi (o insetti simili) rende l’accettazione di prodotti “travestiti” assolutamente da respingere.

    • comment-avatar
      VeroVegan 25 gennaio 2018 (13:54)

      Ciao! Da una parte capisco quello che intendi…dall’altra però ti dico che i burger vegetali, che siano di soia piuttosto che fatti con i fagioli o le lenticchie, esistono da sempre. Mai mangiato le polpette di verdure magari quando eri piccolo? E le polpette che si facevano col pane raffermo? 😉
      Io non lo vedo come un “travestimento”, non faccio paragoni con la carne. Il mondo vegetale è estremamente vario, ci sono tantissimi tipi di legumi, cereali e ortaggi diversi, e credimi è bellissimo usare la fantasia per preparare ricette gustose e nutrienti. Non ci vedo proprio niente di male ad usare un legume per farci delle polpette o dei burger.
      Ma dopotutto, io amo anche il salame di cioccolato, o meglio…il cioccolato travestito da salame 😉

  • comment-avatar
    Anonimo 29 settembre 2018 (08:54)

    ringrazia di avere uma donna che cucina per te

Leave a reply

Your email address will not be published.